CAVirtex: Truffa in Atto?




CAVirtex-Trouble

CAVirtex, fondata nel 2011, è l’Exchange Canadese più antico e noto per lo scambio di Bitcoin. Per un certo periodo, erano l’unica opzione disponibile per gli scambi canadesi, fino a quando QuadrigaCX è balzato a sfidarli. Altri nuovi arrivati: come Taurus Bitcoin Exchange ora offrono tariffe nettamente inferiori, ma CAVirtex mantiene il maggior volume di gran lunga.

Di conseguenza, CAVirtex resta l’exchange prediletto per coloro che acquistano o vendono in grandi quantità. Loro sono anche in buoni rapporti con i regolatori canadesi, e sono tra i lobbisti principali del Bitcoin nel paese. Il loro ex CEO ha anche presenziato nel corso di un’audizione al Senato canadese, che culminò nel portarlo ad essere il primo ente governativo a pubblicare una relazione sul blockchain.

 

Non tutti sono sempre stati bene a CAVirtex, però. L’ex amministratore delegato si fa passare per Joseph David nella comunità Bitcoin, ma il suo nome legale è Joseph Toth Secondo i documenti ufficiali. Vari segugi Internet hanno scoperto che i suoi indirizzi sono riconducibili ad un negozio UPS ed un centro commerciale, e che è considerato un artista della truffa. Almeno fino al 2008, ad esempio, ho operato Hedge for Profit, che prometteva un rendimento dell’87% del vostro investimento, ma ovviamente non ha pagato.

 

È stato proprio nel momento in cui sono giunte queste accuse che i canadesi hanno cominciato a mettere in discussione la CAVirtex. Verso la fine del 2014, CAVirtex è stata cancellata dal ranking dell’Havelock Investments quando era quotata al valore più alto. Poiché Havelock era l’unico mezzo efficace di acquisto e di vendita delle azioni virtuali, fu come sostanzialmente gli investitori furono costretti a diventare azionisti permanenti. CAVirtex offrè di acquistare le azioni di nuovo a $ 30 ciascuna, con una perdita di circa l’80% che finì in una minaccia di causa dell’azionariato

.

Alla fine, Joseph si è dimesso da amministratore delegato, ma i problemi continuarono ancora. CAVirtex cadde in conflitto con il suo partner bancario; allo stesso tempo, il loro sistema di sicurezza fu compromesso dagli hacker, che sono riusciti ad ottenere gli hash delle password di molti utenti e di altri fattori di autenticazione. Di conseguenza, l’exchange non ebbe altra scelta se non di chiudere.

 

Non era stata annunciata alcuna notizia agli azionisti su ciò che per loro avrebbe significato la chiusura. Ciò ha causato una protesta sul Forum di Coin, il più grande forum on-line del Canada per gli appassionati di criptovaluta. Un investitore creò la discussione sulla questione, e questa ha raccolto oltre 700 visualizzazioni, abbastanza notevole per una message board solo per canadesi.

La società è stata successivamente acquistato da Coinsetter, che ha fornito il rapido afflusso di capitale necessario per riprendere le operazioni. Questo tuttavia non ha fatto nulla per placare gli Azionisti, ma gli ha lasciato l’interrogativo su quale ruolo avessero ora che si trovavano in questa nuova entità aziendale. Un rappresentante intervenne brevemente, nel tentativo di alleviare le loro preoccupazioni, e un’e-mail è stata inviata, ma sono passati più di 7 mesi senza una risoluzione.

Attualmente l’exchange funziona come al solito per i trader, ma il dramma infuria sul Forum Coin. Numerosi investitori hanno registrato account solo nel tentativo di fare sentire la loro voce, e mentre è probabile che una qualche forma di risoluzione sarà raggiunta, si consiglia che tutti gli azionisti CAVirtex facciano lo stesso, al fine di contribuire a garantire un equo ritorno sul loro investimento.

 

NEWSBTC - EDITOR'S PICKS

SUBSCRIBE TO OUR NEWSLETTER

Read previous post:
bitcoins_few
Estorti milioni di bitcoin a Taiwan …Ma lo scetticismo continua

  Mentre gli occhi degli appassionati investitori di Bitcoin sono puntati sulle strabilianti performance dei mercati valutari più importanti,  appare...

Close