Ethereum Frontier Release – Come si creano applicazioni decentralizzate




ethereumfrontier

 

Ethereum è una piattaforma open source decentralizzata sviluppata da ETHDEV con il contributo di grandi menti in tutto il mondo che gestisce contratti intelligenti(smart contracts), ovvero applicazioni senza alcuna possibilità di downtime, censura, frode o interferenze di terzi. (dApps)
Per una descrizione più dettagliata è possibile leggere quest’articolo dedicato ad Ethereum.
Frontier è il nome della prima versione del progetto Ethereum, studiato specificamente per gli sviluppatori.
Essendo la prima release non è ancora adatta per utenti inesperti in ambito di programmazione ma presenta grandi opportunità.
L’interfaccia è da linea di comando con ambiente Javascript e permette di sviluppare, testare, distribuire e utilizzare applicazioni decentralizzate sulla blockchain di Ethereum.
Il primo passo consiste nell’installazione dell’interfaccia. Essa può essere usata per inviare ether ad altre persone, caricare o eseguire contratti, importare il proprio portafoglio pre-sale se lo si possiede oppure far diventare il proprio computer un nodo di supporto per la rete ethereum e guadagnare ether. (miners)

Il secondo passo è quello di comprare dell’ether. Ogni dApp necessita del carburante per farla funzionare, è una risorsa indispensabile. L’ether viene distribuito ai miners che l’ottengono come ricompensa per aver validato transazioni e reso sicura la rete.
Quest’ultimo può essere acquistato, o scambiato con altre altcoins, negli Exchange, personalmente consiglio Kraken.

Il terzo passo consiste nel creare il primo contratto, il Greeter, nient’altro che una semplice applicazione che ti dà il benvenuto quando l’avvii. È un ottimo inizio se non si è mai avuto a che fare con Ethereum. 😀

Il quarto passo consiste nel creare un token digitale negoziabile che può essere utilizzato come moneta, una rappresentazione di un bene, una quota virtuale, una prova di appartenenza o nulla. Essi utilizzano le API di una normale coin, quindi il contratto sarà automaticamente compatibile con qualsiasi portafoglio, exchange o diverso contratto che utilizza queste API.
La quantità totale di gettoni in circolazione può essere impostato con un semplice importo fisso oppure può oscillare a seconda del settaggio programmato.

Arrivati a questo punto dobbiamo pensare al progetto che vogliamo sviluppare. Servono soldi? Hai bisogno di un’aiuto? Tramite ethereum si possono chiedere prestiti in modo affidabile!
Usando Ethereum è possibile creare un contratto che contenga il denaro del contribuente fino a raggiungere una determinata data o obiettivo. A seconda dei risultati, i fondi saranno o rilasciati ai proprietari del progetto o ritorneranno ai contribuenti. Il tutto senza richiedere un intermediario o dover fidarsi di qualcuno.

Ora che abbiamo sviluppato la nostra dApp e abbiamo i nostri fondi è il momento di trovare un modo per gestire tutte le scartoffie burocratiche, i conti e le riunioni, insomma il lavoro più noioso. Come fare? Assumiamo una persona? Nah, perché non lasciamo questo lavoro ad un contratto ethereum!
Con Ethereum puoi affidare questo lavoro ad un contratto che raccoglierà le proposte dai vostri sostenitori, e li presenterà attraverso un processo di voto completamente trasparente.
Uno dei molti vantaggi di avere un robot che ti gestisca il lavoro è che è immune da qualsiasi influenza esterna, come è garantito che farà solo quello per cui è stato programmato.


Ora è il tuo turno! Comincia a sviluppare quello che hai sempre desiderato con Ethereum e diventa uno dei primi programmatori a sviluppare applicazioni decentralizzate!

NEWSBTC - EDITOR'S PICKS

SUBSCRIBE TO OUR NEWSLETTER

Read previous post:
Screen-Shot-2014-01-21-at-4.03.11-PM1
Ethereum dApps – Cosa sono? Come funzionano?

  È già da un po' di tempo che è stata rilasciata un'innovativa criptovaluta che ha permesso la nascita di...

Close