BTCjam – La piattaforma P2P di social lending in Bitcoin




btcjam_597570800031105049

BTCjam è una piattaforma online che si occupa di social lending in Bitcoin.

Per social lending si intende una forma  di prestito fra privati, chiamato anche peer-to-peer lending o P2P lending. È una forma di prestito personale erogato da privati ad altri privati su internet. Nel caso di BTCjam questi prestiti sono ceduti in Bitcoin.

BTCjam si occupa di mettere in contatto gli utenti ed esiste la possibilià di proporsi come creditori o debitori. Per ottenere un prestito è necessario certificare la propria identità e bisogna inviare alcuni documenti per superare il processo di verifica.

Il sito utilizza un sistema di rating per determinare l’affidabilità di un utente assegnando un voto in lettere, si parte da D, per il voto più basso, sino ad A che è il massimo. Questo voto determina anche il tasso di interesse applicato al proprio prestito.

Il rating di credito è determinato da un algoritmo che considera molti fattori. Considera sia il profilo, che la storia dell’utente sulla piattaforma e considera tutti gli account collegati al profilo: account di social media e conti finanziari come PayPal ed eBay.
È possibile anche collegare il conto bancario e la  carta di credito, effettuare una verifica del reddito e altre cose  simili per ottenere un punteggio più elevato e quindi un tasso più vantaggioso.

Lo schema prende inoltre in considerazione i prestiti già ottenuti e ripagati e lo storico di investimento sulla piattaforma. Naturalmente, un comportamento responsabile è premiato, mentre i pagamenti in ritardo o comportamenti inadempienti influiscono negativamente sul punteggio di credito.

Una volta ottenuta la verifica dell’identità il procedimento è molto semplice, il richiedente crea una nota di prestito, gli utenti, direttamente o attraverso un piano di autoinvestimento, investono nel prestito.

Se il prestito viene completamente finanziato, i bitcoin sono inviati all’utente che dovrà effettuare pagamenti periodici agli investitori secondo i termini stabiliti preventivamente nella nota di prestito.

Se si sceglie di investire prestando Bitcoin ad altri utenti è possibile impostare un piano di autoinvestimento, il sito si occupa automaticamente di scegliere in quali prestiti investire, oppure selezionare manualmente uno alla volta quelli in cui investire. Cambiare il profilo da debitore a creditore o viceversa è estremamente semplice e nulla vieta di investire e chiedere prestiti contemporaneamente.

Parlando di presiti la prima domanda che sorge spontanea è quale garanzia ci sia che gli utenti ripaghino i loro debiti. BTCjam sottopone ogni nuovo utente ad un preciso processo di verifica dell’identità e se un utente supera i termini di ritardo oltre i quali non è concesso sforare, avvia un procedimento di arbitrato internazionale per assicurare che il debito venga ripagato.

Nonostante il procedimento di verifica dell’identità, esiste sempre la possibilità che qualcuno riesca a registrarsi sotto falso nome o semplicemente attraverso un prestanome nullatenente, in questo caso la soluzione migliore resta sempre diversificare i propri investimenti, investendo piccole cifre in molti prestiti diversi e non concentrandosi solo su quelli ad alto rischio.

 

 

 

 

 

 

 

NEWSBTC - EDITOR'S PICKS

SUBSCRIBE TO OUR NEWSLETTER

Read previous post:
ethereumfrontier
Ethereum Frontier Release – Come si creano applicazioni decentralizzate

  Ethereum è una piattaforma open source decentralizzata sviluppata da ETHDEV con il contributo di grandi menti in tutto il...

Close